© teximpianti spa 2005 - 2017
Home Page - Teximpianti

Tessitura

Le  fibre di vetro, di carbonio, di  aramidica o di altra natura, sotto forma  di filato confezionato  in  rocche  o spole vengono trasformate in tessuto con l'impiego di telai a pinza.
La lavorazione consiste nell'inserimento di trame nei fili di ordito provenienti da subbio  o  da cantra a seconda degli articoli.
Trattandosi di tessuti industriali, le armature sono semplici e si differenziano, a seconda delle applicazioni finali per maggiore stabilità (tela) o per  maggiore drappabilità (raso).
I tessuti sono prodotti in altezze da 10 cm. a 300 cm. con grammature da 25 a 3000 g/mq.

Armature principali (Vedere tabella )

Tela. E’ l’armatura più semplice e diffusa, in cui ogni filo di trama è intrecciato con tutti i fili di ordito e viceversa. Conferisce al tessuto ottima planarità, costanza di spessore ed eccellente stabilità dei fili, ma è scarsamente deformabile. Quando l’intreccio tipo tela (A) è attuato con due o più fili paralleli (anziché uno) si ottiene l’armatura Basket o Panama (B) che dà un tessuto più deformabile, più piano e resistente, ma non altrettanto stabile.

Twill. In questo tipo di armature un filo di ordito passa sopra almeno due fili di trama e viceversa; queste armature sono caratterizzate da una linea diagonale spigata e presentano un intreccio più sciolto e flessibile della tela, con una buona deformabilità ma ridotta stabilità.
Fra le armature Twill le più usate per i tessuti di vetro sono la Saia da 4 – Twill 3/1 (C) e la Batavia da 4 – Twill 2/2 (D).

Raso. Nelle armature tipo raso l’intreccio prevede che un filo di trama corra sopra almeno tre fili di ordito prima di legarsi al successivo: in tal modo i fili di ordito dominano su una faccia e quelli di trama sull’altra. Si ottengono così tessuti con minimo spessore, superficie più liscia, maggiore flessibilità e soprattutto elevato grado di deformabilità. I tipi più comuni nel caso dei tessuti di vetro sono: Raso Turco (E) e Raso da 8, il più deformabile (F).

Giro inglese. In questo tipo di armatura due fili di ordito sono attorcigliati su ogni filo di trama; viene usata per tessuti con pochi fili al cm a cui si voglia comunque assicurare una buona stabilità.

tessitura 1
tessitura 3
tessitura 2
tessitura 5
tessitura 6